Invito a teatro nella Congrega della Cattedrale

Dopo 4 mesi di lavoro su uno dei testi teatrali più intensi e poetici che siano stati mai scritti sulla Natività, il 27 dicembre alle ore 18,30, la compagnia teatrale LA SCALETTA, debutterà nella Congrega del SS. Rosario, della nostra Cattedrale di San Pietro Apostolo, con l’opera “BARIONA, IL FIGLIO DEL TUONO”. L’ opera propone un tortuoso cammino interiore che va da un’ostinata negazione di senso alla domanda sulla speranza, fino all’inaspettato miracolo della fede, lasciato coincidere con il giorno della nascita di Gesù.

nuovo-documento-2_1
Bariona, capo di un villaggio che dista pochi chilometri da Betlemme, inasprisce il proprio dolore per l’abbandono e la rassegnazione del suo popolo tramutandolo in odio e rimorso perché “contro un uomo libero Dio non può nulla”.
Un avvenimento nuovo è nell’aria ma, ostinatamente, Bariona sceglie di non riconoscerne i segni perché … “ la dignità dell’uomo è nella sua disperazione”. Uno sguardo pieno di tenerezza e di mistero, quello di Giuseppe per Gesù, e le parole di Baldassarre lo tradiranno, la sua disperazione si tramuterà in annuncio di speranza certa e al sacrificio di se stesso in nome di una promessa più grande della rivolta : la vittoria che Dio Padre ha offerto al mondo in Gesù Cristo.
La scelta del testo è stata dettata soprattutto dal particolare momento storico che la comunità tutta di Minturno si trova a vivere: anche quando sembra che tutto sia perduto, che il degrado sociale, culturale morale abbia toccato il fondo e sembrano sentirsi nell’aria solo parole di rassegnazione, di vittimismo o, ancor peggio, di odio e rimorso, una rinascita è possibile perché… “l’uomo non è la sua sofferenza e la signità dell’uomo è nella sua speranza!!!”.

La rappresentazione teatrale sarà introdotta da parroco Don Luca Macera.

Lascia un commento