Chiesa Maria SS della Libera

La storia

La chiesa, di impianto trecentesco, è intitolata attualmente a Maria Santissima della Libera, mentre in origine (come indicato nella <<Rationes decimarum>> del 1308, era dedicata a Santa Maria in Bethlem. Il monumento è ubicato in prossimità della fontana e dell’abbeveratoio che danno il nome alla località “Fontana Perrelli”, in posizione leggermente rialzata, alle pendici del colle “Frezzella”.

 

Il piccolo tempio ha una impostazione architettonica a schema basilicale, con un piccolo portico a tre arcate ogivali, sorreggenti per il tramite di due colonne, delle volte a crociera, addossato alla facciata; all’interno la chiesa è scandita spazialmente su tre navate, separate tra loro da colonnati.

 

Lo stato di conservazione nel quale versa oggi il piccolo tempio, è frutto dell’interessamento del Senatore Pietro Fedele, che similmente a quanto fatto per gli altri due monumenti di Minturno (Chiesa della Santissima Annunziata e Collegiata di San Pietro), ha consentito un primo intervento di restauro, finalizzato alla eliminazione delle superfetazioni che avevano quasi inglobato la chiesetta.

 

Lascia un commento